VI ASPETTIAMO IL 29 OTTOBRE CON

IL PRIMO CONCERTO DELL'11 STAGIONE!



L'undicesimo anno è un traguardo importante per una rassegna di musica e spettacolo come quella de I Piccoli Pomeriggi musicali.

Per la precisione dopo i primi anni di concerti, dopo altri cinque anni con il progetto "Ti racconto una fiaba" che ha portato alla creazione di pubblico affiatato e affezionato, ci siamo trovati davanti ad un dilemma: come procediamo?

Il nostro obiettivo, come sempre è quello di divulgare la musica, l'arte, lo spettacolo nelle famiglie, fra i bambini, soprattutto fra i più piccoli e fino ad ora l'abbiamo fatto raccontando loro le fiabe più belle della tradizione di tutti i paesi europei. Pensando a questa nuova edizione ci siamo chiesti: in quali altre tipologie dello spettacolo la musica è così importante? E la risposta è presto data.

Nell'opera lirica e nel balletto.

Mondi apparentemente lontanissimi dai bambini, mondi complessi, difficili da approcciare, rigorosi... Nello specifico, le musiche di queste tradizioni artistiche sono complesse, tecnicamente difficoltose, elaborate e per certi versi non adatte alla preparazione didattica musicale dei giovani e giovanissimi allievi dell'Accademia de I Piccoli. Ma, ci siamo chiesti, è davvero necessariamente così? Oppure si possono trovare e creare, con rispetto e fantasia allo stesso tempo, delle strade, delle modalità teatrali interpretative e degli arrangiamenti musicali adatti, per permettere sia agli allievi che al pubblico di fruire e godere di queste grandi opere d'arte del passato?

La sfida si è fatta così interessante da essere accolta subito da tutta la squadra de I Piccoli Pomeriggi Musicali e dalla direzione del Teatro Dal Verme.

Quindi il programma dell'anno prossimo sarà molto interessante e variegato e sarà banco di prova importante per i giovani musicisti dell'orchestra: accanto a 3 fiabe tradizionali, La Piccola Fiammiferaia, Pocahontas, Il principe Ranocchio, raccontate come sempre con l'interazione dell'orchestra (che suonerà, come sempre teniamo a sottolineare, brani tratti da diversi generi musicali) con gli attori, presenteremo uno spettacolo inedito scritto apposta per orchestra e attori: "Il gioco delle onde" (testo di Idalberto Dei e musica di Domenico Turi). 

Ma non è finita qui: alcuni attori e cantanti lirici faranno la loro incursione per raccontare insieme all'orchestra due storie meravigliose e due opere ancora più belle, Cenerentola di Gioacchino Rossini e Il Flauto Magico di Wolfgang Amadeus Mozart.

E infine alcuni ballerini insieme ai nostri attori racconteranno una delle fiabe danzate più belle di tutti i tempi, Il Lago dei Cigni di Chaikovsky.

Adattamenti, come dicevamo, pensati apposta per i bambini del nostro pubblico e i ragazzi della nostra compagine orchestrale: i personaggi fantastici faranno la loro apparizione, i narratori terranno le fila della storia, le arie più belle saranno cantate e le coreografie più affascinanti saranno danzate sul palco del Teatro Dal Verme, grazie ad un sapiente e apposito lavoro di drammaturgia e arrangiamento musicale.

Sarà bello presentare ai bambini Papagheno e la Regina della Notte, Cenerentola e le sorellastre, il principe Ranocchio, i cigni più famosi del mondo nella loro stupenda danza, Pocahontas e molti altri.

Noi non vediamo l'ora di iniziare.


I bambini sono gli adulti di domani, sono la società del domani. Una società educata all'arte, alla musica, alla bellezza è sicuramente una società più aperta, più accogliente e più pronta alle sfide del domani.


Manuel Renga e Daniele Parziani




                      

STAGIONE 2017-2018


DOMENICA 29 OTTOBRE 2017 ore 11.00


"IL PRINCIPE RANOCCHIO"


regia MANUEL RENGA

attore VALERIO AMELI


musiche di Beethoven, Holst, Newman


direttore DANIELE PARZIANI

ORCHESTRA I PICCOLI POMERIGGI MUSICALI












VUOI VENIRE A SUONARE CON NOI?

Le audizioni e le iscrizioni (gratuite) all'Accademia sono aperte tutto l'anno.

Contattaci per la modalità.







ACCADEMIA DI FORMAZIONE PROFESSIONALE ORCHESTRALE


ACCADEMIA "I PICCOLI POMERIGGI MUSICALI" di Milano-Teatro Dal Verme


L'Accademia di Formazione Orchestrale I Piccoli Pomeriggi Musicali è stata fortemente voluta dalla Fondazione I Pomeriggi Musicali. Nasce per promuovere la cultura orchestrale tra i giovanissimi avviati allo studio della musica preparandoli all'esecuzione dei concerti della Stagione di Musica per i Bambini, ma si pone anche lo scopo di appassionare le nuovissime generazioni al mondo della musica classica. L'esperienza degli ultimi anni ha infatti dimostrato che il pubblico di bambini si riconosce nei giovani esecutori sul palcoscenico e impara a sentire la musica come una esperienza alla sua portata e non riservata al mondo degli adulti. La programmazione mescola agilmente brani del repertorio classico con musiche da film, cartoni animati e le partiture appositamente commissionate dall'Accademia. Dell’Orchestra, che ha sede stabile presso il Teatro Dal Verme, fanno parte bambini e ragazzi in età compresa tra i 7 e i 17 anni provenienti dal Conservatorio di Milano e da varie Scuole ed Accademie Musicali milanesi.

Il corso di formazione orchestrale è affidato al M° Daniele Parziani.

L’orchestra fa parte della rete lombarda per la realizzazione del “Sistema” ispirato al progetto venezuelano di J. A. Abreu e partecipa in prima linea all’orchestra giovanile lombarda “FuturOrchestra”. La partecipazione alle orchestre è assolutamente gratuita.



L'ISCRIZIONE ALL'ACCADEMIA E' GRATUITA

DIDATTICA



Il percorso didattico dell'Accademia affronta ed approfondisce aspetti fondamentali del lavoro d'orchestra, quali la conoscenza dei ruoli orchestrali, l'importanza del lavoro di gruppo, le prove a sezioni, la metodologia e risoluzione dei problemi d'insieme, il raggiungimento di un suono d'orchestra, l'intonazione, le arcate e i fraseggi musicali. La scelta delle partiture da preparare e presentare in concerto tiene naturalmente conto degli aspetti esecutivi da affrontare nel lavoro di formazione.

Molta attenzione inoltre è riservata all'acquisizione della professionalità comportamentale orchestrale: il rispetto dei ruoli, il comportamento e l'atteggiamento da tenere sul palco e dietro le quinte per citare alcuni esempi. La formazione di un professore d'orchestra non può prescindere da queste esperienze, oltre che dagli aspetti pratici ed organizzativi connessi alla realizzazione dei concerti: la gestione degli impegni scolastici e di quelli dell'Accademia, i tempi dei viaggi e delle trasferte, la gestione pratica degli strumenti, l'impatto con il pubblico.



DANIELE PARZIANI



MANUEL RENGA




Iscriviti alla Newsletter

e sarai aggiornato puntualmente sulla nostra attività